252 Days

ANDREA LASZLO DE SIMONE

Nella rivoluzione che negli ultimi anni si sta attuando nella scena musicale italiana, De Simone è l’anomalia. Tra musiche oniriche e testi che parlano di tutte le mille fasi dell’amore, i richiami alla musica italiana degli anni ’70 sono fortissimi. Ma un artista come lui è capace di fondere passato presente e futuro, con produzioni di altissimo livello ed un album (Uomo Donna) che spazia da Battisti ai Radiohead, dai Beatles ai Verdena, tutto questo portato live dalla sua band di fiducia, indispensabili per trasportarci nel loro struggente mondo.

Un cantautore che, verosimilmente a cavallo di una magica macchina del tempo, unisce un retaggio battistiano alla mistica contemporaneità di un suono dilatato e un pensiero puro. [ROCKIT]